omino bianco con grafico crescita1.Tipo di contatto

Distinguiamo 2 modalità per contattare i nostri potenziali clienti/affiliati

A. Chiamata

i.    Generalmente come tutti sappiamo si effettua una chiamata seguendo uno schema ben preciso, dove si invita il nostro contatto a valutare un opportunità di business senza che gli venga accennato assolutamente nulla.

ii.    È giusto non spiegare il business al telefono perché il nostro cliente perde l’interesse di venire a valutare il business, inoltre è impossibile spiegare un Business in 5 Min al telefono quando ci vogliono almeno 30/60 Min.

iii.    Di conseguenza il nostro contatto comprende forse il 10 % della nostra attività o addirittura la confonde con altre che gli sono già state presentate in passato (e che magari non c’entrano nulla) e quindi ci dirà di no ( classica risposta:” a le conosco già le solite catene di sant’antonio”)

iv.    La mia soluzione è quella di usare un elemento che spinga le persone a venire alla serata, perché l’importante è che vengono non tanto il motivo (infatti ci sono persone che sono state “obbligate” a venire ad un evento da un caro amico anche se non gli interessava nulla e si sono ritrovate qualche mese dopo ad essere dei leader di quell’azienda).

v.    La morale è che bisogna dare per avere, per esempio regalando un prodotto. Es: Quando ci vediamo che voglio farti un regalo? Una cosa che mi sta dando dei benefici incredibile!

vi.    Quando gli abbiamo regalato il prodotto lo chiamiamo dopo qualche giorno, gli chiediamo se gli è piaciuto e infine gli chiediamo:

vii.    Pensa che ho scoperto che regalando questo prodotto si può creare un volume di soldi incredibile! Oppure, e se regalando questo prodotto l’azienda ti pagasse? Potrebbe essere interessante per te?

viii.    Diciamo che dipende dal tipo di prodotto o servizio che avete, dato che e

ix.    Un blog scrivete così vi posso aiutare in modo più dettagliato.

2.

3.

4.

A.      B Contatto di persona :

 

Le dinamiche sono le stesse, si fa un regalo in cambio del suo numero di telefono/indirizzo e-mail/Skype.

Quando si richiama la persona gli si fa la stessa domanda che abbiamo visto prima.

 

5.      LA MIA SOLUZIONE?

Ritengo che la chiamata con lista nomi serve solo ad iniziare e il contatto casuale in giro sia utile ma non è un metodo di lavoro andare in giro a parlare con le persone sperando di iscriverle o farle venire alla nostra serata di infobusiness. Se proprio vogliamo farlo ci vuole una posizione in un centro commerciale per esempio dove vendiamo il nostro prodotto prima di tutto (perché se non abbiamo clienti non avremo mai una struttura che dura nel tempo), secondo passo gli proponiamo un opportunità di guadagno.

In questo modo contiamo i nostri risultati e facciamo molti contatti.

 

 

Ma quando abbiamo finito la lista nomi? Quando siamo completamente fermi? Brutto vero?

Leggete il mio 3 articolo dove vi spiego come fare contatti con un metodo ben preciso, non andando in giro “sperando” di incontrare la persona giusta….